Ban di Gush: ci risiamo?

Si inizia a fare sempre più insistente una voce di un possibile ban di Gush in un articolo di Ullman a cui si era precedentemente e timidamente accennato anche qui, prima che Foil venisse ristampata comune.
Ban di Gush
Siamo alle solite?

Senza entrare nel merito del "Che bisogno c'era di rendere legale Foil in Pauper?", di cui magari parleremo in un prossimo articolo, volevo dire alcune paroline sull'argomento ban in generale.
Seguo questo formato da un po', seppure molto meno attivamente di prima, ma le dinamiche sociali sembrano essere più o meno sempre le stesse, peraltro rilevate anche in altri settori come la politica o l'economia.
In generale, appena si parla di ban, la gran parte dei giocatori è sempre e comunque contraria, perfino nei casi più eclatanti come Cloud of Faeries o Treasure Cruise.
Gli argomenti tendono ad essere più o meno sempre gli stessi:
  • L'attacco ad hominem, solitamente contro chi scrive l'articolo o fa la proposta: essendo Magic un gioco competitivo l'attacco è sul fatto che tale giocatore perde a causa di quella carta ed è quindi un "piangina", senza chiaramente avere una pallida idea delle stats di quel giocatore
  • La misdirection, si tira in ballo una carta che palesemente non sarà mai bannata allo stato attuale (es Spellstutter Sprite o Ninja of the Deep Hours) e si dice che invece quella carta è il vero problema e andrebbe rimossa al posto di quella in questione
  • La nostalgia, si rivede la vecchia banlist o si ritira fuori il sempreverde Hymn to Tourach e si dice che la risoluzione sarebbe rendere Hymn legale o sbannare una carta già bannata
  • Lo stampare carte di altri colori, questo sarebbe anche un argomento legittimo, in teoria, ma il Pauper è eternal e, per forza di cose, non ruotando, la forza dei mazzi aumenta pian piano e si rendono necessari ban. Senza considerare che solo nei set Masters ci sono ristampe apposite per cui non è raro che la situazione sfugga di mano per qualche motivo, ed esca fuori un'interazione non prevista con tutti i set permessi nel formato.
  • Il precedente ban era giusto ma questo...altro grande classico, ad ogni ban si tira fuori un ban precedente sostenendone le ragioni e la evidente diversità con questo che deve essere evidentemente sbagliato. Ovviamente al prossimo ban accadrà la stessa cosa...
  • La carta "apposta-contro", si cita la carta che neutralizza la carta da bannare dicendo che basta giocare quella carta e il gioco è fatto: se si tratta di creatura avremo una rimozione, se di un artefatto, un Disenchant/Shatterstorm e così via...indizio: se si arriva a citare Counterspell come risposta vuol dire che la carta è probabilmente molto broken...(piccola storia triste: ad una Top8 di un PTQ limited in cui mi lamentai di aver perso da Jitte in semifinale, alcuni mi dissero che era colpa mia che non avevo pickato spacca-artefatti in "draft Kamigawa")
  • Se banniamo poi muore mazzo X, dimenticando che probabilmente la presenza del mazzo X, che magari chiude troppo presto/ha troppi counter/altro rende ingiocabili 3 o 4 mazzi per cui alla fine si avrebbe un aumento della diversità del meta e non una riduzione
Cosa ne penso io
In passato avevo anche parlato di un ban di Delver e al momento non so quale carta sarebbe necessario bannare con maggiore urgenza.
Certo è che l'interazione con Foil non fa che peggiorare le cose, avvantaggiando ulteriormente il colore già enormemente più forte, per non parlare dell'interazione con Tireless Tribe che a ben 0 mana regala 16 danni dal nulla...
Per fortuna i ban ci sono, seppure il più delle volte tardivi, e tengono attivo il formato quando si impantana.
Non dimentichiamoci che l'attuale sistema di pubblicazione delle leghe non ci dà una chiara misura di QUANTO i mazzi più forti siano più forti degli altri, sottostimandone le prestazioni, sarebbe bello poter accedere ai dati reali...
Alla prossima ragazzi!

Commenti